Da Te

  C’era un’ aria strana, quasi

  accogliente, stamattina.

Gli alberi, quelli sempre alti

e dritti, la ghiaia ancora a 

scricchiolare sotto i piedi, e 

tanti nomi da perdere il conto.

Sono arrivata, finalmente.

Avevo un desiderio forte di 

abbracciare il tuo sguardo.

Non un cenno, né un saluto mi

hai rivolto. Mi hai continuamente

guardata dal tuo “giaciglio” eterno 

con occhi fissi, persi nell’infinità

della morte.

Annunci

3 thoughts on “Da Te

  1. Nessun ringraziamento, te ne prego.
    La tristezza ci appartiene, come la gioia. L’una, senza l’altra, non sapremmo riconoscerla.
    Spero sia passata in un momento, come dici tu, quella tristezza … almeno quella sua … fase acuta.
    Un abbraccio.
    Piero

    1. Solo un momento di tristezza nel ricordare la scomparsa
      di una persona a me tanto cara.
      ( ieri era l’anniversario della sua morte)

      Grazie per la tua grande sensibilità
      Mistral

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...