Ai margini dei ricordi

Guardavo le mie parole

bucare l’acqua come sassi

scoloriti dai pensieri del

tempo. Galleggiavano

fluide e silenziose ai margini

dei ricordi . Erano belle e

vere, si tenevano per mano.

Annunci

9 thoughts on “Ai margini dei ricordi

  1. Parole pesanti , leggere , dolorose,
    sincere, che abbandonano la mente
    per scorrere sciolte senza più i lacci
    della ragione, con la libertà di pensare senza
    ricorrere più agli inganni della memoria.

    Vi ringrazio molto
    Mistral

  2. le parole ci descrivono,
    la loro scelta ci denuda:
    flusso, trama, limes, sogno,
    sono terreni che si sovrappongono
    e che parlano senza mediazione.
    Del sentire liquido,
    oggi così di moda,
    si avverte l’evanescenza del decidere,
    e non si vede, che l’acqua deterge
    e riveste, carezza e mostra.
    Buona settimana
    Mistral

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...