Murate le labbra, serrata la bocca

Ora, né bocca,

   né labbra

fremono più

Murate le labbra,

serrata la bocca

Scandiscono  ore

anelando un  perché

                                Ombreflessuose

                                

Annunci

21 thoughts on “Murate le labbra, serrata la bocca

  1. Un perchè che non arriva e che non lo ritrovi nè su libri nè in silenzi ma solo nel baciar di nuovo quelle labbra. Con un sapore diverso. Mi ritrovo sempre in quello che scrivi, strade parallele.

  2. Versi molto sentiti…
    La farfalla,sui confini
    aspetta l’alba
    per abbracciare
    la primavera.
    Grazie cara Mistral
    con affetto,Omar

  3. c’è il bacio dell’anima, quello mai cadra’ nel dirupo, quand’anche l’ultima stele avrà sfiorite le parole, e la domanda avra’ perso di significato…
    E’ un arduo sentiero il tuo, di là dal tempo…

    Buona notte Lady Mistral

  4. Mistral cara, a volte lo sconforto è reso ancora più intenso dal fatto che non sappiamo comprendere la ragione dell’evento che lo ha prodotto.
    Ma anche se non arriverà una risposta, presto troverai dentro di te tutta la forza (e ne hai così tanta!) di cui hai bisogno per superarlo. E per far dischiudere nuovamente la tua bocca serrata in un sereno sorriso. Molto presto.
    Ti abbraccio con tanto affetto
    Greta

  5. Il perchè è dentro di noi…ed in fondo in fondo ne siamo anche consapevoli ma preferiamo il silenzio piuttosto che ammettere…Versi intensi profondi e molto significativi. Buon inizio di settimana. Bisous

  6. E’ una poesia fatta di silenzi, ma sono silenzi loquaci. Molto diretta e per me è sempre un fatto positivo. Mi piace la poesia, mi dispiace il tema
    Un abbraccio
    Marco

  7. Buongiorno Mistral, cara Amica.
    Quante volte ci si chiede “perchè” ma la risposta non arriva mai… in fondo al cuore, ma proprio in fondo in fondo, una risposta c’è. Non sempre è facile trovarla, non sempre la si vuole trovare. Non sempre è bene trovarla.
    Guarda i fiori e respira il loro profumo, ascolta il loro perchè…
    Ti abbraccio, dolce Amica.
    Claudio

  8. “Come bloccato da un incantesimo oscuro
    rimango in ginocchio a guardarti attonito
    Con il braccio teso in cerca di aiuto
    la mano aperta per ricevere un tuo “sì”…

    Una lacrima vince la magia e scende lungo la guancia
    atterrando sullo stivale…”

    I tuoi versi mettono a dura prova il cuore

    Johnatan

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...