Non c’è più posto

Da bambina raccoglievo

con lo sguardo  parole che

tu buttavi al vento. Ora che

 ho bisogno di piangere,

anche una lacrima fatica

ad uscire.

                                 Ombreflessuose

                                 

Annunci

46 thoughts on “Non c’è più posto

  1. Forse se raccogliessi le parole al vento, ti accorgerai che il pianto non serve anche se aiuta. MI piacciono sempre le tue poesie e mi fanno riflettere… mi toccano l’anima. Un abbraccio

  2. Ombre flessuose ondeggiano di sera
    sotto un cielo di stelle … e la memoria
    fà sì che lieta ritorni primavera
    a rischiaràr d’ argento la tua via …. 🙂

    E seppur stento e tremul’ è il tuo pianto
    e dentro te crudèl … punge il dolore,
    guarda quel cielo, Mistral, e quell’ incanto
    farà rinascere in te tutto il tuo amore .

    @Bruno ….

    1. Ciao Bruno, sotto le mie ombre m’ attardo a rimembrare l’amore e il
      suo tormento. Poi al cessar del pianto m’accorgo a rimirar il cielo e le sue
      stelle
      Grazie del tuo penetrante pensiero
      Un sorriso per te.
      Mistral

  3. Alcune volte, l’acqua che dal cuore sale agli occhi, non sale perché “lui” è troppo freddo.

    Nessun calore governa mente e il cuore.
    Nessuna opportunità,
    oltre il tempo,
    regala quel sapore
    salato
    di una lacrima.
    Anche quella,
    oggi,
    fatica ad uscire.

    Cordialità

    1. Diamo troppa importanza al tempo che è solo un’ illusione passeggera della
      nostra breve vita. il giudizio, specie quello nostro, ci intimorisce facendoci
      perdere i momenti migliori.
      Ti ringrazio tanto
      Un abbraccio
      Mistral

  4. Perchè quelle lacrime non riescono ad uscire? (E’ una domanda retorica, tranquilla 😉 )
    Sai, mia cara Mistral, in ogni lacrima c’è una parte di noi ma non la perdiamo quando piangiamo. Le lacrime sono un modo per ritrovare noi stessi, sono un modo per permetterci di “essere” in un momento in cui non vorremmo esserci…
    Vorrei poterti porgere la mia spalla per piangere ma dovrai accontentarti di una spalla virtuale ed un abbraccio a distanza…
    Non forzarle quelle lacrime, usciranno, quando sarà il momento, e allora starai meglio.
    un bacio
    Claudio

    1. La tua amica spalla, mi ha rincuorata e carezzata.
      Le lacrime non si possono controllare, anche se vogliamo. Ma
      esistono momenti così duri che il pianto si nega fortemente
      Ti abbraccio forte
      Mistral

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...