La stanza di mia madre

Ti guardavo…

Tu, assorta in

qualche sogno,

giravi quel mestolo

da più di un’ora

Ti chiamavo…

Mamma: dove sei?

Torna da  me, se no

aprimi la stanza dei

tuoi pensieri e lasciami

entrare

       –Ombreflessuose-

       

Annunci

22 thoughts on “La stanza di mia madre

  1. Capisco perfettamente… a volte c’è proprio il desiderio di non risalire la china… la forza manca…il disagio cresce ogni giorno di più… non è egoismo nei confronti di coloro che ci sono intorno e ci amano… è soltanto incapacità a farcela… disagio…è la condizione peggiore perchè ci si abbandona fermando la mente in quell’attimo… che altro non è che la somma di altri frammenti non metabolizzati…
    Ti abbraccio forte cara amica
    Pat

  2. @ Tutti
    Mia madre a quel tempo soffriva di amnesia (per dirla in parole semplici)
    Vagava e si rifugiava in un suo mondo personale. Non lasciava la chiave a nessuno. A volte, lei, non sapeva ritrovare la strada per tornare da noi e vederla così, sospesa e persa in un vuoto sofferto silenzio, mi lacerava l’anima.
    Non “volle” reagire ad un forte dolore, si lasciò andare giorno dopo giorno e …
    Ci tenevo a scivere queste righe per far “capire” il significato delle
    mie parole.
    Grazie infinite
    Mistral

  3. La porta dei pensieri… quella porta che spesso ci divide gli uni dagli altri. A volte un ostacolo, altre volte un rifugio segreto in cui stare al sicuro. Non forzare mai quella porta, se sarà giusto si aprirà da sola! 😉
    Un soffio

  4. Nostalgia, tenerezza, amore… c’è tutto in questa breve poesia per essere un canto accorato ma vibrante dell’anima.
    Un saluto cordiale
    Paolo

  5. Sono una mamma ed è vero difficilmente si vuol far capire ai figli quello che abbiamo dentro….ma a volte facciamo male perchè ai figli sembra essere tenuti lontani dalla nostra vita.
    I tuoi versi però mi suscitano un altro pensiero…..forse in quel periodo la tua mamma era assorta nel suo mondo non perchè non volesse fartene partecipe, ma perchè non poteva….questa è la sensazione che mi danno i tuoi bellissimi e dolcissimi versi.
    Un abbraccio affettuosissimo in questo momneto di tristezza. Bisous

  6. Ti manca un pezzo della tua vita, ti manca la sua presenza, giacché i suoi pensieri non erano tuoi ma solo per proteggerti e non x tenerti lontano da lei. Le mamme offrono la loro parte migliore ai figli e in quel periodo i pensieri erano la peggiore. Vive in te il suo splendido ricordo. tenera, dolce, toccante bellissima poesia.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...