Un debole calore – La rosa e i ciclamini

Un  fragile sole penetrò

nel mio giardino lasciando

sui ciclamini un fuggevole

raggio. La rosa che al

freddo impallidiva litigò

col sole, reclamando per sé

quel debole calore

                – Ombreflessuose-

Annunci

52 thoughts on “Un debole calore – La rosa e i ciclamini

  1. Ciao
    Hai composto una poesia in cui l’amore è predominante e i suoi sensi sono penetranti dalla Natura che lo circonda e lo incanta. Insomma un’opera la cui “sensualità” è la quintessenza..credo.

    Se me lo permette invece di un abbraccio questa volta ti do’ un bacio nella più completa purezza. Edo

  2. le tue poesie son arte della metafora e tu sei l’artista che meglio interpreta le sue emozioni, regalando a noi lettori le sfumature delle tue emozioni. Il sole è inteso come nuova conoscenza, nuova vita, nuovo amore e quella rosa nel giardino della vita che reclama la sua parte di tenerezze … mi ricorda te, che sei bella come una regina quando descrivi, anche se velatamente, le tue emozioni. Come sei sei splendidamente sottile e vera. Un abbraccio Raf

  3. Che bella questa poesia! Non so se in natura davvero qualche fiore reclami per sé la luce del sole, oscurando altri simili. So per certo, però, che nella società degli uomini ciò succede spesso ed è una cosa bruttissima.

    Un bacione e buon week-end, cara Mistral.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...