Il mare vuoto – The empty sea

Tornai da sola verso un mare vuoto

   L’ ultima vela dei miei tormenti

     aveva asciugato il mare

        – Ombreflessuose-

57 pensieri su “Il mare vuoto – The empty sea

  1. So di ripetermi, ma devo farlo: regali una straordinaria leggerezza di immagini anche nella malinconia. Grazie davvero.
    Questa sera mi sento particolarmente ispirato dalle tue parole, e mi auguro che il mio piccolo omaggio ti sarà gradito, così come a salinaversosud, che non ho (non avevo ancora) il piacere di conoscere: il mio fiore di questa sera è per te (o meglio lo sarà, fra qualche minuto), cara Mistral, e per la tua amica dai gusti musicali così gradevoli 🙂
    Un forte abbraccio
    Dario

      1. ..volevo ringraziarti per il tuo apprezzamento al sito. poi farti i miei complimenti per i tuoi bei scritti. e inoltre per quella splendida immagine poetica di Lanfranco Raparo.

      1. Mi dispiace per questo momento “particolare” che stai attraversando; non posso entrare nel merito ma credo che ci sia sempre una fonte che aiuti a superare questi momenti, io ti auguro di trovarla presto. Ti abbraccio.

  2. Vorrei dire che è un’ottima cosa: un mare vuoto può ora essere riempito nuovamente!
    Voglio riportarti una storiella zen:
    Un famoso Maestro Zen ricevette la visita di un professore universitario che era andato da lui per interrogarlo sullo Zen
    Il Maestro Zen servì il tè, colmò la tazza del suo ospite, e poi continuò a versare.
    Il professore guardò traboccare il tè, poi non riuscì più a contenersi e disse: “è colma. Non ce n’entra più!”.

    “Come questa tazza”, disse il Maestro Zen, “tu sei ricolmo delle tue opinioni e attaccamenti.
    Come posso spiegarti lo Zen. Se prima non vuoti la tua tazza?”.

    Un mare di sentimenti e conoscenze ha bisogno di essere svuotato prima di poter essere nuovamente riempito, mia cara Mistral!
    Buon bagno nel mare del futuro!
    Un abbraccio
    Claudio

    1. La vita ha bisogno di Maestri, ma anche loro hanno bisogno di allievi
      Assieme possiamo colmare le lacune del nostro io
      Ecco, la tua conoscenza ci porta sempre dei piccoli fiori per profumare questo mio luogo
      Grazie, amico Claudio
      Bacione
      Mistral

  3. Sei tornata però.. Con il desiderio di riempire quello spazio e rituffartici forse?

    Sei sempre profonda, come il mare, che in fino conosci bene solo se ti ci tuffi o sei in grado di prosciugare!

    Un abbraccio caldo e unico. Pier

      1. 😭😭😭 oggi piango di felicità!! Sai che un mio pezzo è piaciuto ad una cantante? Non ci credo ancora!!! Valgo anch’io qualcosa…al di la del vuoto che mi attraversa!! Volevo dirtelo amica mia!! Spero tu sia felice per me… Un abbraccio mia dolce amica, mi hai dato tanta forza, sempre, ho bisogno di te, spero io abbia saputo fare altrettanto con te.
        TVB, Pier

        1. Che bella notizia,, se permetti vorrei accompagnarti in questo pianto di felicità.
          Certo che vali, non devi mai dubitarne. Nella vita esiste sempre una ricompensa, basta saper aspettare
          Grazie, e non ti montare subito la testa, negandomi l’ autografo
          In bocca al lupo, e bravo, bravo, bravo
          Bacioni
          Mistral

        2. Hahaha!! No, non ti preoccupare! Spero tanto vada in porto tutto..
          Comunque l’autografo sono io a chiederlo a voi eh.. Soprattutto a te!!
          😄😄
          Grazie Mistral.

          “Ciò che senti importante
          È già parte di te
          Sta vivendoti dentro
          Culla il cuore
          Sei un re”

          Pier

  4. L’immagine di un mare incavato colma l’anima, di una emozione siderale e gelida che ferma il cuore ed il respiro.
    E’ una lacrima a colmarlo ancora, a smuovere il tempo.Emozionato,
    un saluto,
    RiV.

        1. L’ho ascoltato ed apprezzato molto anch’io. Ti ringrazio per la segnalazione, mi hai fatto scoprire un’artista che non conoscevo, davvero un felice incontro 🙂

      1. Scusa se mi inserisco nella conversazione, ma è solo per suggerirti a mia volta un brano, a mio avviso sublime, che parla di una corsa verso (ed un ritorno al) mare; One Tree Hill, degli U2.

    1. Cara Tina, ci “conosciamo ” da poco e … i miei scritti sono tutti così
      Condensare in poche parole un sentimento mi viene istintivo e piacevole
      Grazie mille, un abbraccio
      Mistral

      Ps. non sono competente di metrica giapponese, ma ne sono affascinata

  5. hai grandi tormenti da riuscire a prosciugare il mare. Ma come riusciremo a riempirlo di nuovo?
    Breve e incisiva questa poesia colpisce l’attenzione per l’associazione vela e mare prosciugato espressa in manier veramente sottile.
    Dolce serata.
    Un grande abbraccioi
    Gian Paolo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...