Vorrei un posto tra il bue e l’asino

Vorrei un amore come il Natale,

stupore negli occhi e festa nel cuore

Vorrei un canto da alzare alle stelle

scritto una notte di stelle cadenti

Vorrei un posto tra il bue e l’asino

per stare anch’io vicino a Dio

-Ombreflessuose-

 

Annunci

82 thoughts on “Vorrei un posto tra il bue e l’asino

  1. Questi versi sono una preghiera senza retorica né immagini auliche: la semplicità della capanna unita a un elevato desiderio di spiritualità.
    Carissima Mistral, ti auguro una serena settimana prenatalizia.
    Primula

  2. Carrissima Mistral,
    a costo di ripetere alcune cose già dette da altri amici ti esprimo anche io l’apprezzamento e la riconoscenza per queste tue parole, così dolci e cariche di emozioni.
    In realtà tu sei molto più vicina a Dio, all’Uno, all’Universo di quanto forse tu creda: non hai bisogno di un posto tra il bue e l’asinello perchè è già tuo, perchè tutto l’amore del Natale è già dentro di te.
    Con affetto e stima, ti abbraccio
    Claudio

    1. Carissimo Claudio, mi vedi troppo con gli occhi della tua immensa anima
      Certamente non sono né cattiva, né una carogna, ma anch’io ho le mie Ombre che non mi permettono di raggiungere la luce. Spero tanto un giorno di renderle Flessuose. Ecco perché il mio nick è Ombreflessuose
      Grazie del tuo affetto e stima che ricambio con sincera amicizia
      Bacione a te e bacini a Matteo
      Mistral

  3. Condivido tutto quello che gli altri ti dicono. Difficile trovare parole che non siano già state dette. E allora ti dico: non basta più il solo leggerti!!!!
    P.S. Non puoi stare tra l’asino e il bue, quello è un posto per maschietti! Un bacione

  4. Leggendola mi sono emozionato per come hai descritto le sensazioni che il natale provoca.
    La tua bravura nell’esprimere con semplicità gli aspetti più profondi dell’anima umana è davvero disarmante e rimango sempre stupito nel leggere i tuoi versi.
    Un grande abbraccio
    Gian Paolo

        1. La festa del Natale morirà con me, ma se sono ancora qui a parlarne è perché ho ancora la mia anima di bimba che mi aiuta a non vedere Il Natale di Oggi, basato sul consumo e di indifferenza
          Ti abbraccio
          Mistral

  5. Sei già vicina a chiunque tu voglia chiamare Dio, perché hai un’anima e un cuore capaci di amore, fino in fondo, con emozione e trasporto. E sai donare emozioni, sai far star bene chi ti legge e sorridere e pensare. Arrivo da te, non come un sapiente che segue una stella, ma come persona che ti stima e con un dono: amicizia e affetto, immaginando di essere con te, per offrirtelo, sotto un cielo, all’aperto, in luogo in cui sostano le carovane e i viandanti, prima di andare a farsi registrare al grande censimento voluto dall’imperatore. Felice tempo di Natale anche da me, Signora del Vento e delle Ombre.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...