Ti lascio il mio nome

Cara poesia,

mentre mi sonnecchia

ancora il cuore; ti scrivo

adesso per non perdere

quest’ attimo d’ emozione.

Ho pochi spiccioli di parole

per dirti quanto cara mi sei stata,

mi sei e sarai.

Amata mia, prima che mi singhiozzi il cuore,

ti lascio il mio nome: Ombreflessuose

ma soprattutto il mio amore.

Ombreflessuose.

Annunci

58 thoughts on “Ti lascio il mio nome

  1. Cara Ombreflessuose
    Questi tuoi teneri, delicati versi mi hanno ricordato, per contrapposizione, qualcosa che ho scritto quando, un secolo fa, avevo vent’anni. Tu canti il tuo amore gioioso per la tua arte, io allora (e forse ancora adesso) ne avevo paura.

    “Ascolta la mia voce, se vuoi,
    oppure ignorala;
    accorgiti di me
    o passami accanto senza guardarmi;
    non mi importa di te
    non ho bisogno di te.
    Il fiume scorrendo
    non si cura dei rami che si specchiano in lui
    né dei ponti che lo scavalcano,
    né delle barche che lo attraversano:
    il fiume scorre fino al mare
    senza arrestarsi
    mai.
    E tu non illuderti di potermi fermare,
    con te o senza di te
    compirò il mio destino.
    Tu non fai parte di me
    e, che tu voglia o no,
    rimarrai indietro, non potrai seguirmi
    se non per poco.
    Perciò fa come vuoi:
    vieni con me o lasciami andare,
    amami o odiami,
    seguimi o allontanati.
    Tutto ciò è senza importanza,
    tutto ciò mi è indifferente.
    Se vuoi venire con me
    ricorda
    che tu dovrai vivere la mia vita,
    non io la tua;
    che quando sarò stanca di te
    ti escluderò dai miei pensieri
    come se tu non fossi mai esistito.
    Tu sarai la barca,
    io il fiume che la trasporta
    e le onde potranno rovesciarti
    e le rocce affondarti
    e le rive arenarti.
    Se vuoi venire con me
    ricorda
    che nulla ti offro
    se non le briciole della mia esistenza,
    che nulla ti prometto
    se non ciò che non potrà servirmi.
    Non avrai che il riflesso delle mie gioie
    e sopporterai i miei dolori,
    non avrai nulla di te
    che resti tuo.
    Ma se te ne vuoi andare
    va pure, non ti trattengo
    perché non ho bisogno di te,
    non mi importa di te”.
    Così mi ha parlato stanotte
    l’immagine della mia arte
    e io ho tremato nel cuore;
    ma ella era meravigliosamente bella
    e io le ho risposto:
    “Vengo”.
    (1956)

  2. Che bella lettera hai scritto alla tua amica del cuore, Poesia, quasi per farle una piccola confidenza che viene dritta dal tuo cuore!
    E’ vero, la scrittura in generale, la poesia in particolare sono di grande conforto nella vita di chi le frequenta..
    Mi piace tantissimo l’spressione “ho pochi spiccioli di parole”, sei sempre straordinaria nel creare con le parole!
    Un bacione cara Mistral. ❤
    Aurore

  3. Cara Mistral, il cuore mi suggerisce sempre di ritornare a leggerti, è qualcosa d’incantevole…e quando passa del tempo che non ti vedo fra le mie pagine poetiche,sento la tua mancanza.
    Un caro abbraccio
    Carmelo

  4. Bravissima Mistral, non potevi esprimere meglio la tua passione per la poesia.
    Ti lascio dei versi che forse conoscerai e che sono , a mio avviso, simili ai tuoi.
    Ma non ti montare la testa! 🙂
    “La poesia / ma cos’è mai la poesia? / Più d’una risposta incerta / è stata già data in proposito. / Ma io non lo so, / non lo so e mi aggrappo a questo / come alla salvezza di un corrimano.

    WISŁAWA SZYMBORSKA

    Un abbraccio grande da Laura

  5. L’amore per la poesia è qualcosa di palpitante e vivo quanto l’uomo.
    Ha il potere di infondere alle parole la realtà delle cose.
    Resterebbero vuoti suoni, le parole, senza quel fuoco, quell’amore, vuoti simulacri che scimmiottano la realtà: e invece, quello le anima, le riscalda, come il respiro divino fece col fango quando fu creato l’uomo.
    Così, grazie a quell’amore di cui tu dici tanto teneramente, le parole assumono il peso e la consistenza delle pietre.
    Con quelle, le pietre/parole, si possono costruire i mondi infiniti che sanno creare i poeti…
    Un abbraccio,
    Piero

    1. Caro Piero, ci sono persone che costruiscono altre che distruggono
      Tutti abbiamo un’ Anima, ma non tutti percepiscono l’ amore con la Poesia
      Io, come dicevo e dirò sempre: non sono poeta.
      Ma provo a costruirmi, emozione dopo emozione, scalini, per poter intravedere un po’di Poesia
      Grazie e un caro abbraccio
      Mistral

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...