Mano stupida non ti strapperà

papavero e ferroviaSolitario papavero. 

 Tra  ferro e pietre,

hai trovato casa.

Né treni più passeranno,

né mano stupida ti strapperà.

Lontano, morto,  è il rumore di

gente e rotaie.

Ombreflessuose

Annunci

98 thoughts on “Mano stupida non ti strapperà

  1. Un tocco di colore, e fragile dolcezza, per dare vitalità a un paesaggio spento….
    Ti leggo sempre con piacere, Mistral, un abbraccio,silvia

  2. Un grande senso di solitudine in quel papavero così colorato che sceglie di restare isolato tra pietre e ferro… la metafora della rinuncia che spesso bussa a chi ha provato il male di vivere. Versi evocativi e profondi! Bellissima, complimenti!

    1. Cara Elisa, grazie
      Il piccolo papavero non ha avuto scelta… la nascita ( luogo e genitori) non la scegliamo noi, purtroppo o per fortuna
      Nato in quel luogo solitario e lontano dal Rumore della “civiltà” mi ha intenerito il cuore.
      Sono rimasta diverso tempo in sua compagnia.
      Un abbraccione
      Mistral

  3. Ciao. A cosa questo velo di tristezza?
    A mio giudizio sei bellissima. Orsù, dunque, un sorriso.
    Buon inizio settimana.
    banzai43

  4. Quando l’oblio copre tutto, allore un rosso papavero nasce, cresce, fiorisce e muore senza che nulla lo disturbi.
    Forte, intensa è questa poesia, che mi è piaciuta molto
    Dolce fiene settimana
    Un grande abbraccio
    Gian Paolo

    1. Caro Gian Paolo, con le belle giornate, mi capita sovente camminare in campagna e lungo una ferrovia abbandonata, che attraversa luoghi ameni e solitari.
      In questo periodo di quasi primavera ( il clima è ancora incerto), la natura, pian piano si prepara a mostrare tutta la sua meraviglia.
      E il papavero con il colore, la bellezza e genuinità è il suo fiore all’ occhiello.
      Grazie mille
      Un abbraccione festivo
      Mistral

      1. Il pavero è un fiore spontaneo che cresce ovunque e con il suo rosso adorna molti luoghi.
        Sì, il tempo è ancora incerto. Pareva che fosse avviato al caldo stabile, invece.
        Una serena domenica
        Un bacio
        Gian Paolo

  5. Bella.
    Tra l’altro il papavero è un fiore che mi è sempre piaciuto.
    Quando mi capita di vederne uno mi fermo sempre ad osservarlo; è semplice e non è vanitoso.
    E poi adoro le poesie brevi, che con maestria tu componi.

    Un abbraccio…

    Francesco

  6. Bella lirica, quasi metafisica… quel ferro e le pietre, e la stupida mano fermata dal sentimento che un fiore rosso sa emanare anche se non è profumato e anziché parlare d’amore racconta storie d’orgoglio, dignità, resistenza…
    So che non hai messo in relazione la tua poesia del papavero che resiste con la ricorrenza di domani 25 aprile. Ma lo faccio io, volendo dare importanza ai valori per i quali vogliamo vivere, che sono gli stessi che animano questa poesia, rispetto per la vita, generosità, fratellanza, amore per la natura… non era per questo che valeva la pena costruire la democrazia? E se ancora non ci siamo riusciti del tutto, non vuol dire che lo scopo non sia nobile e degno del nostro impegno quotidiano.
    Un abbraccio,
    Piero

    1. Caro Piero, hai ragione, lo scritto è solo emozionalmente personale.
      Ma hai fatto benissimo a ricordarci della celebrazione del Venticinque Aprile /festa della Liberazione
      Non so se dopo 70 anni siamo realmente Liberi ma la poesia sì: nessuno può imbrigliarla.
      Grazie mille
      Un caro abbraccio

  7. Bell’immagine sia fotografica che in versi.
    Peccato che i papaveri durino poco.
    Mi vengono in mente le parole di Faber…………….non è la rosa, non è il tulipano che ti fan veglia all’ombra dei fossi ma sono mille papaveri rossi.
    Un abbraccio da Laura

  8. Ritorna la pace, a volte, dove prima era affanno concitato, sguardi sfuggenti, fatiche a volte senza sbocco. E nella quiete ritornata si alza leggero lo stelo, e dispone i suoi rossi petali, il fiore, nella sua nuova, tranquilla casa. Grazie per le tue immagini e i tuoi pensieri, dolce Signora del Vento e delle Ombre.

  9. Hai scattato tu la foto? Molto bella e di grande impatto, in simbiosi con la tua composizione poetica.
    Quando vedo un bellissimo fiore non lo colgo mai…e tutti coloro che mi circondano l’hanno sempre vista come una stranezza. Ma vedo che noi due ci intendiamo.

    Un saluto.

    1. Sì, Mr. Loto, la foto è mia come quasi tutte le foto che accompagnano i miei scritti
      Ho dedicato una Pagina ai miei scatti col titolo: Fotografie:Cartoline di me
      E’ una cattiveria inutile, strappare un fiore dalla sua madre terra.
      Grazie davvero
      Baci
      Mistral

  10. Bellissima! Proprio poco fa mi dicevo “guarda quanti papaveri sono già spuntati!” 🙂 , a volte mi stupisco di come siamo in sintonia cara Mistral. La forza della vita che va avanti anche in solitudine, anche in situazioni difficili, è il tuo papavero solitario. Buona giornata e un bacione. ❤
    Aurore

    1. Certe affinità, cara Aurore si prendono per mano e carezzano papaveri
      I solitari: che siano persone , fiore o animale, hanno bisogno di tanto calore e comprensione
      Buona serata e serena domenica ❤
      Bacione
      Mistral

  11. Questa mi piace immensamente , proprio come quel papavero solitario che ha vinto con la sua leggerezza sull’aridità del suolo in cui ha trovato un habitat. Un abbraccione cara Mistral. Isabella

    1. Cara Isabella mi fa tanto piacere del tuo gradimento
      Grazie, il solitario papavero, nato per caso, in quel posto: Ferrovia abbandonata e luogo abbastanza lontano dalla “civiltà, ha goduto e forse gode ancora di vivere la sua esistenza con tranquilla gioia ( spero)
      Un caro abbraccio
      Mistral

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...