Astronomia del cuore – Tra i buchi neri dell’ illusione

A un anno luce dal pianeta dell’amore

l’astronave del cuore ha perso la sua rotta.

Ferma tra i buchi neri dell’ illusione

pensa ad un mondo che mai raggiungerà

Ombreflessuose

Annunci

76 thoughts on “Astronomia del cuore – Tra i buchi neri dell’ illusione

  1. Serata di fine agosto. Serata di domenica, una domenica piovosa da queste parti…
    Serata che invita comunque ad uscire ed a trarre beneficio dalla temperatura per rinfrescare i pensieri, per gustare un gelato fuori, piacevolmente da sola o in compagnia di un caro amico…
    Ed invece sono ancor più sodisfacentemente rintanata nel mio piccolo antro, a coccolare spudoratamente me stessa, dopo aver contato diversi anni luce di solitudine senza isolamento.
    Guardarsi attorno è come fare una tirata di sigaretta: sai che fa male ma distende!
    E allora? Che sigaretta sia, che squisita evasione da se stessi al fine di una proiezione verso l’altro.
    Ciò che vediamo nel cielo è il riflesso delle stelle. Noi abbiamo l’ardire, invece, di vivere ora…
    (Bacioni)
    brigi.

    1. Carissima, le sere e anche i giorni e la notti, quaggiù sono sempre ripetitive seppur belle.
      Il cuore vuole spaziare, l’ astronave del sentimento anche.
      Da me, stamattina, il sole ha già iniziato a fare luce: bellissima luce
      Niente sigaretta per me…anche se il gesto di possederla tra le dita calma la nostra irrequietezza
      Ci vuole coraggio vivere in questo mondo, di più tra le stelle
      Bacione e felice settimana
      Mistral

      1. Neanche io fumo, mai fumato… 😉 è proprio il gesto che scarica e quelle spire somigliano tanto ai pensieri che col fumo salgono sopra il cielo… Qui stamane nuvoloso e molto fresco. BacioBacio

  2. Che bellissima metafora “astronomica” ! La tua fantasia non ha limiti, cara Mistral, proprio come l’Universo… Ma non pensare a un mondo irraggiungibile, lasciati andare a sogni “stellari”. Un abbraccio e scusa la mia assenza (un altro periodo difficile per me…). :-*
    Aurore

    1. Mi dispiace tanto, cara Aurore
      Questi periodi che transitano nel nostro cielo, sono come i buchi neri che ci risucchiano l’ anima
      Niente scuse, per favore
      Un forte abbraccio e grazie di cuore
      Mistral

  3. Un anno luce è decisamente troppo, anche per il cuore più innamorato su questo pianeta… Ma con i versi, con la poesia, forse sfuggire ai buchi neri e giungere, si potrà…
    Bella e spaziale…
    Un saluto ed un fiore……

  4. Mi rincresce darti la notizia di non avere un blog
    Preferisco un Arabo, per cavalcarlo in assoluta libertà
    in uno dei luoghi raffigurati dalle tue belle foto(non posso permettermelo)
    e di come mi fai sentire leggendo di te, attraverso il tuo tempo
    Uomo misterioso…..questo si che e’ un mistero
    il mio numero e’ 3392819574

    1. Caro Angelo, peccato non poter leggere i tuoi pensieri e un blog, seppur interessante, sensibile e bello non dà mai la libertà di cavalcare a briglia sciolte un Arabo, un Brumby o un nostro bel Maremmano.
      Sono contenta del tuo gradire: nelle mie foto, la natura è sempre la Prima Donna, per niente altezzosa, si fa avvicinare ed amare
      I misteri, a volte, sono a portata di mano per essere svelati
      E del tuo numero,fanne tesoro riservato… ( non si sa mai chi gira in Rete
      Un abbraccione
      Mistral

  5. Particolare nostalgia in questi versi, ove il tempo sembra essersi fermato in una dimensione ormai inesistente, che
    rilascia un senso di rammarico
    Buongiorno, poetessa, silvia

  6. Non hai più dubbi nel sentire voci tra le stelle
    Sei semplicemente matura , centrata e consapevole
    nel prendere decisioni per la tua vita
    Attendo un tuo capolavoro

  7. Notevole interpretazione spaziale del viaggio del cuore nel buio dello spazio amorso.
    L’astronave si è perduta, ha smarrito la rotta e viaggia verso l’infinto sconosciuto e oscuro.
    Complmenti.
    Dolce serata
    Un grande abbraccio
    Gian Paolo

  8. Sto leggendo romanzi di fantascienza, in questi giorni di ozio vacanziero.
    Ma la tua storia è la più bella, dolce e romantica che ho incontrato.
    Solo il finale forse è un pò triste… ma proprio per questo è senz’altro più vero.
    E allora… una pioggia di baci cadenti illuminerà la notte, come una cometa che indichi la via di quel pianeta dell’Amore del quale avevi perso le tracce.
    E allora l’astronave del desiderio scuoterà dal torpore millenario e troverà l’energia per affrontare quell’ultimo anno luce fatidico!
    Mille baci
    Piero

    1. Caro Piero, le tue lusinghe Spaziali mi fanno piacere ma il propulsore della mia astronave è talmente semplice che vola solo di fantasia-
      Grazie per i baci e del bellissimo commento
      Un caro abbraccio
      Mistral

  9. Nell’attesa di trovare la giusta rotta, persa nell’illusione di una emozione, ti dedico un pensiero di Giacomo, a volte anche le illusione possono donarci la gioia dell’attesa.

    “Il più solido piacere di questa vita, è il piacere vano delle illusioni”.

    Buon pomeriggio Mistral…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...