Da una vecchia stazione del cuore – Racconto bonsai

Da una vecchia stazione del cuore

sul binario morto di un ricordo d’amore

Un rigido dodici febbraio; si risvegliò un battito

poi  un altro e timidamente altri

Quel vecchio cuore voleva ancora amare

Ebbro di gioa , sorpreso, stupito, eccitato…

Non fece caso che a pochi metri  un uomo,

giaceva morto.

Povero cuore: volevi ancora battere per lei.

Ma lei era  morta quel dodici febbraio insieme al suo amore

Ombreflessuose

Annunci

30 thoughts on “Da una vecchia stazione del cuore – Racconto bonsai

  1. quel 12 febbraio sono morti in due lei e lui e nonostante il cuore avesse desiderio di ricominciare a battere ha dovuto prendere atto dell’irreparabile.
    Tristezza e sentimenti vanno a braccetto in questa stupenda poesia.
    Felice pomeriggio
    Un grande abbraccio
    Gian Paolo

  2. Ad una prima lettura non ho afferrato bene, poi mi sono emozionata e commossa.
    I battiti del cuore sono sempre sorprendenti, specialmente ” sul binario morto di un ricordo d’amore”.
    Un abbraccio,
    Laura

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...