Beviamo sogni

Chi sono dissi a una spiga di grano.

 Carina, e lo chiedi proprio a me .

Oggi verranno a falciarmi e tu m’affliggi

con le tue menate.

Allora lo chiesi a un uccello curioso

mentre beccava a due metri da me

Siamo nessuno, rispose annoiato

Né io, né il grano, né te,viviamo in eterno.

Ma tu sola puoi bere alla fonte dei sogni

       – Ombreflessuose  © –

Annunci

81 thoughts on “Beviamo sogni

  1. Vero, la fonte dei sogni è sempre li bisogna avere il coraggio di dissetarsi,prima che siano i sogni a bere noi.Complimenti.

  2. molto bella, questa poesia, più che una semplice impressione, anche una storia, una favola.
    Bella e tenera la fonte, a cui possono bere i cuori innamorati e quelli dei poeti.
    Un abbraccio.
    Piero

  3. Una poesia che evoca mille riflessioni…spesso rivolgiamo domande che premono in noi, senza considerare il vissuto del nostro interlocutore, così presi in una abitudine che smorza sogni e sensibilità…Bellissima!

  4. “La fonte dei sogni”, meraviglia Mistral! Al diavolo tutte le domande, questa è davvero l’unica Risposta che conta! 🙂

    Ogni volta che apro le tue Pagine trovo sempre un tesoro…
    Grazie ❤

  5. Cara Mistral mi piace molto la tua poesia ed il tema che tratta. La forma dialogata, aggiunge qualcosa di immediato nel presente anche del lettore. A presto un bacio Donato

        1. Cara Mistral ti vorrei far gustare dei biscotti ( i mostaccioli ) che mi ha regalato una mia paziente abruzzese che seguo da mesi. Sono grandi a forma di disco con una glassa finissima di cioccolato e vino cotto che disegna come delle venature più scure. L’interno è tipo Pan di Spagna con l’aggiunta di aromi delicati che non ho identificato ancora. Si mangiano dopo averli rotti delicatamente con le mani a piccoli pezzi. Buona notte Mistral

        2. Che buoni, caro Doanto e, considerato che già ho avuto la fortuna di gustarli…
          Ti ringrazio veramente di questo pensiero dolce e delicato

          Un caro abbraccio da Mistral

  6. Carissima di terno ci sono i pensieri tramutati in parole ed in scritti che nessuno potrà mai cancellare dall’anima di chi li ha scolpiti dentro di se. I sogni ci lasciano al mattino i pensieri ci avvolgono al nostro risveglio. Incantevole come sempre dolce Mistral. Kiss Raf

    1. Carissimo Raf, all’ alba, quando gli affanni della vita riprendono il loro; i sogni iniziano a sfumare
      Ma non vanno mai via, aspettano pazienti una nuova notte da sognare

      Dal mio ❤ un bacio anche per te
      Mistral

  7. Pura bellezza in questa poesia! Ed anche saggezza… già, sembra che a questa fonte speciale possano bere solo gli umani 😉 Brava, complimenti tanti sempre per la tua scrittura così leggera e magica, proprio come un bel sogno. Un abbraccio grande.
    Aurore

  8. _credo che ci siano attimi nella vita che si affacciano sull’eternità, momenti sospesi nel tempo, senza nome, senza identità ma solo un’essenza indefinita e infinita della sacralità del tempo. Il dìo Kronos incontra Kairos e qualcosa di speciale avviene, il momento giusto per incontrare l’aldilà del tempo e assaporare, anche se solo per un attimo, l’eternità.
    Nn so se è veramente così o se sia solo un inganno, ma qualcosa accade in un battito di ciglia e l’essere supremo si manifesta.
    Kairoso week end Mistral 😉

    1. I sogni sono realtà non vissute che nel tempo si strasformano in sogni
      Il tempo…Trovarlo, ma al momento giusto,n per dare vita a quell’ incontro di un lungo attimo sognate
      Grazie, caro Argo

      Un abbraccio di buon week end
      Mistral

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...