Che posso farci se mi piace

Oddio, che ore sono?

Che posso farci se mi piace fare tardi

Lo so che non si fa

Ma la notte mi aggrada

mi causa piaceri

La vita è  già severa…

Lasciatemi sfogare almeno questa notte

    Ombreflessuose ©

20150801_212527 (1)

Annunci

66 thoughts on “Che posso farci se mi piace

  1. Sei come mi aspettavo che tu fossi….ragazza mia .

    Ragazza mia ti spiego gli uomini
    ti servirà quando li adopererai
    son tanto fragili, fragili tu
    maneggiali con cura
    fatti di briciole, briciole che
    l’orgoglio tiene su
    ragazza mia sei bella e giovane
    ma pagherai ogni cosa che otterrai
    devi essere forte ma forte perché
    dipenderà da te
    tu sei l’amore il calore che avrà
    la vita che vivrai.
    anche un uomo può sempre avere un’anima
    ma non credere che l’userà per capire te
    anche un uomo può essere dolcissimo
    specialmente se al mondo oramai
    gli resti solo tu.
    Ragazza mia adesso sai com’è
    quell’uomo che mi porti via e vuoi per te.

  2. Solo il vento

    Lassù, sulle cime più isolate e lontane mi sento a casa.
    Non sono né vendicativa, né tantomeno furiosa.
    Sono semplicemente stanca di essere circondata dalla doppiezza dell’
    animo umano.

    Ventiquattro-Luglio-Duemilasedici

    bacio
    ….

  3. Mistral
    Vulesse cummanà pe’ spremmere e dulure .

    Comm’è stretta ‘sta via
    À ‘ggente nun ce cape
    Se fa ‘na prucessione
    Ca cammina chianu chianu
    Nun è morto nisciuno
    Num è ‘o santo e nisciuno
    Nun se sente na voce
    E nun sona na campana
    E intanto ‘o core aspetta
    Ca s’arapene ‘e funtane

    E chiove, n’capo ‘e criature
    Vulesse arravuglià ‘sta luna cu ‘na funa
    Pe m’a purtà luntano
    Pe m’a purtà luntano
    Addo”o cielo che è cielo
    Nun se fai mai scuro
    E chiove, n’terra e nisciuno
    Vulesse cummanà pe’ spremmere e dulure
    Dinto a ‘stu ciummo amaro
    Ca nun conosce ‘o mare
    Pecchè ‘o mare è luntano eppure sta vicine

    Comm’è llonga ‘sta via
    Pecchè nun sponta mai
    Se perde dint’ ‘e ‘pprete
    ‘mmiezo ‘e carte arravugliate
    Sotto ‘a l’evera ‘e muro

    Ca s’arrampeca e ‘ggiura
    ‘e jastemme de’journe
    ‘e serate senza pane
    E intanto ‘o cuore aspetta
    Ca s’arapene ‘e funtane

    E chiove, n’capo ‘e criature
    Vulesse arravuglià ‘sta luna cu ‘na funa
    Pe m’a purtà luntano
    Pe m’a purtà luntano
    Addo”o cielo che è cielo
    Nun se fai mai scuro
    E chiove, n’terra e nisciuno
    Vulesse cummanà pe’ spremmere e dulure
    Dinto a ‘stu ciummo amaro
    Ca nun conosce ‘o mare
    Pecchè ‘o mare è luntano eppure sta vicine

    Pe m’a purtà luntano
    Pe m’a purtà luntano
    Pecchè ‘o mare è luntano eppure sta vicine

    stringimi la mano

  4. “Tristezza, per favore vai via

    tanto tu in casa mia

    no, non entrerai mai

    C’è tanta gente che ha bisogno di soffrire

    e ogni giorno piange un po’

    invece Mistral vuole vivere e cantare

    e deve dirti di no

    Tristezza, per favore vai via

    non aver la mania

    di abitare con me

    Vorrei dipingere di rosso la mia stanza

    appena parti lo farò

    al posto tuo ho già invitato la speranza

    e finalmente vivrò”.

    …. relax …., no stress

    p.s.

    le cesoia per la potatura non lasciarle a casa….. I rami continuano a crescere e non tutti sono vivi e vegeti, la linfa però deve nutrire Ombreflessuose, con un notevole dispendio di energie. quindi mi raccomando….un taglio netto..

    …andrei a stare un po su di una collina… bacio

  5. Ci sono notti per amare
    notti per sospirare, pensare, ricordare, bere
    notti per festeggiare
    alcune notti si vorrebbe solo morire,
    o quanto meno dormire
    Certo è che la notte porta sempre qualcosa di magico,
    a volte solo un sogno, a volte qualcosa di più
    Ti auguro tante magiche notti, Mistral cara
    Jacques

  6. …..Nulla prometto in avvenire….
    Non sò,
    se uscendone, Ombreflessuose ed Io
    vorremmo stare in silenzio.

    Nè sò,
    se stando noi in silenzio, vi sarà
    chi voglia al nostro silenzio
    rispondere.

    In ogni caso,
    se trovasi modo di rispondere a chi tace,
    riuscirà molto più facile il far risposta
    a chi parla.
    A
    rivederci mia cara Mistral

    ……dalla Raccolta di Lettere Capricciose,
    un Dialogo di Francesco Albergate Capacelli

    sei come la mia città…

    forza, Italia.

    un bacio

  7. La notte nonostante sia buia è il periodo più luminoso per certi versi.
    Mi ritrovo in quella necessità di trascorrerle durante la notte quelle ore che segnano il nostro essere più di quanto immaginiamo.
    Per natura sono sempre stato e sono tutt’ora poco incline al sonno, dormo da sempre, solo 4-5 ore a notte e sono più che sufficienti quindi mi riconosco in quello che scrivi, e così bene!

    Buona Giornata Mistral!

    Uomo

    1. Uomo, a me la notte piace molto.
      Mi fa sentire molto vicina al Mistero che è la vita
      Studiavo di notte, progettando sogni sul ponte verso le stelle
      Grazie veramente, apprezzo la tua presenza da me

      Lieta e serena giornata
      Mistral

      1. L’augurio così formulato si deve al buon vecchio Stephen King, il piacere di utilizzarlo invece è tutto mio 🙂
        Controabbraccio con profumo di pioggia appena accennata.
        Dario

  8. Sei tu o la luna a parlare? 😀 Cara Mistral, pur restando per lo più a casa faccio sempre tardi: la notte ha il suo innegabile fascino comunque, porta luci ed ombre nuove, silenzio e aria frizzante, quiete fuori e dentro noi, sogni… dipende da come la si vive. Ma se ci permette di staccare dalle brutture della vita, evviva la notte in ogni caso! Foto molto suggestiva 😉
    Un bacio.

    1. Carissima, Aurore
      Sono io e non mi dispiace se arriva anche la luna
      A volte, nell’ atmosfera notturna immergo la mia vita
      Sento il piacere di nascondermi al mondo, di godere di un momento di solitaria piccola felictà
      La notte ci restituisce ciò che il giorno ci ha preso
      Grazie , la foto è di qualche tempo addietro

      Un bacione ❤
      Mistral

    1. No no, senza hem, yum, yam e yim
      Godo del piacere della notte senza la fatica del giorno
      L’ estate concilia alla nottata ma anche d’ inverno, sotto la neve, la notte, è amena

      Buonasera, Guido dai pensieri birichini
      Mistral

      1. Metto da parte i pensieri birichini (sai, brulicano, e non è facile tenerli sotto controllo, io cerco disperatamente, ho provato anche a cambiare shampoo ma)… e contraccambio il buonasera, aggiungendovi un serena serata e rutilante notte a seguire. 🙂

  9. La vita ci offre poco, per il dono di viverla, per cui queste sortite di solitudine a diretto contatto con il silenzio e la pace severa sono un vezzo che concedersi non disturba nessuno. Un kiss dall’amico di sempre.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...